CACCIATORI DI TALENTI: VIDEO INTERVISTA AL MUSICISTA ALESSANDRO BOTTARI

0
561

di ANTONIO SPOSITO

RUBRICA CACCIATORI DI TALENTI”

LINK YOU TUBE: VIDEO INTERVISTA A ALESSANDRO BOTTARI

LINK: EP OUTSIDE

I Flooder sono una band post-punk formatasi tra Latina e Roma nel 2020.

Nascono come progetto solista elettronico di Alessandro Bottari (voce, chitarra, synth) per poi evolversi, dopo varie line-up, come band sia live che in studio, aggiungendo sonorità “new wave” e “shoegaze” grazie all’apporto di Simone Bozzato (chitarra, cori, effetti, synth e campionature) ed Emiliano Cipriani (basso e cori).

La proposta musicale dei Flooder, nonostante si riconduca al periodo post punk degli anni 90’ del Novecento, rappresenta un filone nuovo dal punto di vista delle sonorità, che richiamano dal punto di vista socio-esistenziale il continuo conflitto tra il sentirsi liberi e l’essere prigionieri della normalità imposta dalla vita quotidiana, evidenziato anche dalle liriche contenute nei brani.

Hanno all’attivo l’Ep “Outside” (“al di fuori”) autoprodotto, uscito nel Settembre 2022. Il titolo non è casuale, assume una simbologia importante riferita all’”uscire fuori” da situazioni esistenziali opprimenti imposte dall’attuale società postmoderna, dalle nuove tecnologie, le quali danno l’illusione della libertà e dell’evoluzione umana ma che in realtà chiudono gli spazi relazionali più autentici, oppure “uscire fuori” anche da se stessi, dai propri condizionamenti.

I Flooder, per quanto siano un gruppo di recente costituzione, presentano già una certa maturità espressiva che si evince dai testi e dalle musiche. Attualmente sono impegnati in studio nella registrazione di pezzi inediti per il nuovo EP che uscirà nei prossimi mesi.

Questi e altri temi sono contenuti nei testi (tradotti dall’inglese) e nella video intervista che trovate di seguito.

LIRICHE

OUTSIDE (AL DI FUORI)

Lavoro su me stesso per conto mio tornando indietro e oltre finché le aspettative vengono spazzate via, le acque più profonde, il più profondo blu, andando giù e oltre finché i desideri perdono il senso, qualcuno può aspettarmi la fuori? Oltre il tramonto una via quanto profonda e bella l’assenza da vedere, allora perché ho questa sensazione che mi cresce dentro, che mi sta invitando fuori, canto le mie filastrocche mattutine, tagliuzza tutto, fallo velocemente. TUtto quello che mi serve è il tempo di realizzare le acque più profonde, il più profondo blu, andando giù e oltre, finché i desideri perdono il senso.

 SLEEPING GAS (GAS SOPORIFERO) 

Il controllo è la parte sanguinante di ciò che ottieni. La libertà va oltre il punto di essere dimenticata. Il nemico da una parte mentre il mio cuore è nero. Il controllo è la parte sanguinante di ciò che ottieni. Perdonami per questi sentimenti. Non capisci i miei significati. Il modo più semplice per farlo. Si trova nella tua anima urlante così piatta. Le regole sono fatte di osmio per farti unire alla rete. Il silenzio è la mia natura. Hai incontrato uno squalo da accarezzare. Il nemico al tuo fianco e improvvisamente comincio a scommettere. Il controllo è la parte sanguinante di ciò che ottieni. Credevi nel tuo mondo di plastica? Credevi alle nostre parole di merda?

RELENTLESS (INFLESSIBILE)

Sbiancando i sentimenti piccola. Congelali per decidere. Sentire la perfezione amorevole. Lo stato d’animo più triste. Raggiungere il tuo nirvana sorella. Regina senza corona. Il mondo non è abbastanza per soffrire. Devi bruciare per brillare. Implacabile non puoi credere Ti muovi di nuovo e lo strappi. Fai finta di aspettare. Qualcosa di speciale dietro la porta. Voglio davvero scuotere il tuo corpo e consumarmi profondamente. Voglio solo dire la mia verità in silenzio. Non urlare quello che abbiamo. Perdere in questi giorni non ti fa sentire amato. Perdere in questi giorni. Ricorda che devi bruciare per brillare.

MORBID PARADE (PARATA MORBOSA)

Ora voglio dire ci odiava tutti. Qui solo per dire quanto gli piace vedere la caduta. Ora siamo in viaggio, blocca ogni passo fino al calar della notte. Ma qui arriviamo a distruggere il tuo sistema. Guardare le cose dall’interno. Qui veniamo a distruggere il tuo sistema. La posa di Gesù Cristo mentre piango, ossigeno in atto. Abbiamo pulito tutto davvero, felice del tuo pasticcio, tu esercito di parata morbosa, Ora siamo pronti per la guerra. Rumore orgoglioso che facciamo per sfondare, ma qui arriviamo a distruggere il tuo sistema. L’isolamento non può dividere. Qui veniamo a distruggere il tuo sistema. La posa di Gesù Cristo è il mio orgoglio.

MAN BEST FRIEND (IL MIGLIOR AMICO DELL’UOMO)

La maniglia della porta è l’accogliente mano di una casa ma tutto quello che hai sono cancelli e cancelli e cancelli e ora puoi agire come un parassita delle piante. Mio padre una volta ha detto: “un cane per amico è un milione di volte meglio di un amico cane”. Tu hai i soldi ma non hai cuore, mi fai recitare la parte di chi ha il cuore spezzato fingendo di non essere Dio. Io ti conosco e tu conosci me ma se ti serve non contare per un cazzo su di me. La mia società dove nulla si salva, amo gli umani ma la natura di più. La musica sarà assordante, un mimo in una tempesta. Mio padre una volta ha detto: “Un cane per amico è un milione di volte meglio di un amico cane”.